Da rugbysta a parrucchiere, 26enne va in coma e si risveglia gay

Home » News » Da rugbysta a parrucchiere, 26enne va in coma e si risveglia gay

Di admin il 9 Novembre 2011. 1 Commento

Dopo il farmaco che “fa diventare gay”, ecco un’altra notizia, questa volta dal Regno Unito, di “conversione sessuale”, non in seguito all’utilizzo di farmaci ma al risvaglio dal coma.

Chris Birch, fonte dailymail.co.uk

Roma, 9 nov. (TMNews) – Dopo aver avuto un ictus durante uno strano incidente durante un allenamento, Chris Birch si è risvegliato gay. E’ successo ad un ex rugbysta inglese di 26 anni. “Ero gay quando sono uscito dal coma e lo sono ancora”,ha raccontato il giovane al Telegraph spiegando che non appena tornato alla vita normale, ha lasciato il lavoro in banca, è diventato parrucchiere, ha chiuso con lo sport e ha cominciato a frequentare un uomo.

“Sembra strano ma quando mi sono ripreso mi sono sentito immediatamente diverso. Le donne non mi interessavano più. Non ero mai stato attratto da un uomo prima, non avevo neanche mai avuto amici gay. Ma non mi interessava chi fossi stato prima, dovevo essere sincero con i miei sentimenti”, ha confidato al quotidiano britannico. Birch, prima dell’incidente (si è rotto il collo durante l’allenamento), aveva pensato di andare a vivere con la sua ragazza e di dividere il tempo libero fra lo sport e le serate con gli amici. Invece poi, al risveglio dal coma, “improvvisamente odiavo tutto della mia vita di prima. Non andavo più d’accordo con i miei amici, detestavo lo sport e trovavo noioso il mio lavoro. Ho iniziato a curare di più il mio aspetto fisico, mi sono schiarito i capelli e ho cominciato un corso per parrucchiere”. Oggi Chris vive con il suo compagno Jack Powell, di 19 anni.

“Non ho più niente a che spartire con il vecchio Chris – ha detto l’ex rugbysta – sono più felice che mai, per questo in fondo non me la prendo neanche con l’incidente”. Un evento anomalo quello accaduto a Chris ma che in Inghilterra ha un precedente simile. Due anni fa, Alan Brown, si è risvegliato dopo un ictus scoprendo che sapeva dipingere perfettamente, una dote di cui prima era assolutamente sprovvisto. Padre di tre figli, Brown si è detto certo che la malattia gli ha “acceso una luce” nella parte creativa del cervello.

“Durante la guarigione il cervello stabilisce nuove connessioni neuronali che possono sviluppare delle capacità o delle caratteristiche di cui le persone non ne erano consapevoli, come un accento, una lingua o forse anche una sessualità diversa”, ha commentato un esperto, Joe Korner.

One Response to Da rugbysta a parrucchiere, 26enne va in coma e si risveglia gay

  1. Marco   12 Novembre 2011 a 03:03

    che bello . . . ci farei andare in coma un paio di persone . . sarebbe un sogno, peccato che non si sa quando si potrebbero risvegliare

    Rispondi

Pubblica un commento