Bahrain: 100 omosessuali arrestati per offesa alla morale

Home » News » Bahrain: 100 omosessuali arrestati per offesa alla morale

Di admin il 8 Febbraio 2011. Nessun commento

Più di 100 omosessuali sarebbero stati arrestati in Bahrain in seguito alle lamentele dei vicini per il chiasso. L’accusa sarebbe di comportamenti contro la morale pubblica

BAHRAIN. Secondo il giornale del Bahrain, Al Wasat News, la polizia avrebbe arrestato nelle prime ore del mattino di Giovedi, nel quartire El Had di Muharraq, seconda città del Bahrain un gruppo di oltre 100 giovani, provenienti soprattutto dal Bahrain e dai paesi del GCC, Gulf Cooperation Council* (un altro articolo in Al Ayam sostiene che in realtà il numero era di 127 persone, inclusi un siriano e un libanese).

Una fonte rivela che la polizia è intervenuta su richiesta dei residenti locali che lamentavano i livelli di rumore proveniente dalla Rayan Hall nell’El Had Sport Club. Dopo la richiesta, la polizia ha immediatamente fatto irruzione alla festa e arrestato gli uomini. Alcuni erano presumibilmente ubriachi, altri, si legge nei rapporti, vestivano abiti da donna ed erano truccati. El had è un quartiere di Muharraq noto per essere molto devoto, religioso e conservatore.

Il procuratore del distretto di Muharraq, Nauef Mahmoud Yousef, riferisce che il gruppo è stato arrestato con l’accusa di offesa alla morale pubblica e sarà deferito alla Procura Generale del Bahrain.

Al Ayam scrive che la polizia è ora impegnata nell’individuazione degli organizzatori che verranno separati dai clienti e controlla se qualcuno di loro ha precedenti per “dissolutezza o sodomia”. Al Ayam ha anche osservato che questa verifica richiederà fino a 48 ore in seguito alle quali potranno venire informate le ambasciate di appartenenza dei fermati.

Al momento della pubblicazione di questo articolo ci sono 144 commenti estremamente omofobici all’articolo di Al Wasat News, scritti con un linguaggio denigratorio e con la richiesta di pene esemplari per i “peccatori”.

Tradizionalmente il Bahrain è conosciuto per la sua mentalità relativamente aperta, come “parco dei divertimenti” dell’area GCC – dove le persone possono rilassarsi, bere e godersi la prostituzione. Questo è il secondo incidente in meno di tre mesi in cui la polizia ha fatto irruzione in luoghi che si pensava istituzionalizzati come il Rayan Hall. Questi incidenti sollevano interrogativi sulle reali motivazioni, ovvero se alla base ci sia una mutazione della politica e della tradizionale tolleranza del Bahrain.

* Saudi Arabia, Kuwait, Bahrain, Qatar, the United Arab Emirates, the Sultanate of Oman, and the Republic of Yemen

Da gaymiddleeast.com traduzione Massimo

Pubblica un commento